7 cose che non avrei mai voluto vedere in Game of Thrones

La settima stagione di Game of Thrones è appena terminata e noi dovremo aspettare il 2019 per sapere come andrà a finire: due anni di lunghissima agonia per un series finale che, sono certa, sarà memorabile.

Cosa però faremo in tutto questo tempo?

 

Personalmente ho già iniziato il rewatching dell’intera serie e, proprio mentre ero intenta a ricordare i primissimi tempi di GOT, quando ancora in Italia eravamo pochi a seguirlo, mi è venuta l’idea di scrivere questo articolo.
La mia non è una recensione, né tantomeno una critica, ma un viaggio tra i momenti più strani/strazianti che non avrei mai e poi mai voluto vedere: ho scelto sette avvenimenti, uno per stagione, e devo riconoscere che c’è stato l’imbarazzo della scelta tra i moltissimi colpi di scena e le altrettante dipartite.
Ovviamente non mi esimerò dallo spoilerare, perciò – se non volete sapere, proprio come Jon Snow – non andate oltre…

1. La morte di Khal Drogo nell’episodio Fire and Blood (1×10)
E chi se lo dimentica Jason Momoa in Game of Thrones, nei panni del guerriero dothraki!
Quanta emozione vederlo accanto a una Daenerys in erba, vero? Soprattutto quanta emozione nel sentirgli pronunciare la famosa frase «Yer jalan atthirari anni».
Soffro ancora nel pensare a come la biondissima khaleesi sia stata costretta a mettere fine alla sua vita, affinché lui non soffrisse ulteriormente, dopo l’incantesimo di Mirri Maz Duur.

2. L’oscuro parto di Melisandre nell’episodio Garden of Bones (2×04)
Ritengo che sia una delle cose più strane che abbia mai visto in una serie, e non perché si tratti di un parto piuttosto realistico, ma per quel qualcosa che prende vita dal parto.
Complice la caverna e le luci basse, l’ombra che sguscia via dal corpo di Melisandre, il particolare degli artigli neri che si aggrappato alle caviglie della strega: è una delle scene che difficilmente cancellerò dalla mia mente!

3. La strage degli Stark nell’episodio The Rains of Castamere (3×09)
Chi non ha odiato George e i produttori in quel lontano 2013 per le famose “nozze rosse”?
Credo di essere rimasta a bocca aperta per almeno dieci minuti, dopo che una delle mie due casate preferite di Game of Thrones è stata fatta a pezzi.
Robb, Grey Wind, Catelyn, Talisa in un colpo solo…
Troppi in troppo poco tempo.
Per me la serie da quel momento in poi non è stata più la stessa, in quanto ho iniziato a non affezionarmi ad alcun personaggio: gli unici a cui ancora sono legatissima, così come dalla prima stagione, sono Daenerys e Jon.

4. La morte di Ygritte nell’episodio The Watchers on the Wall (4×09)
E qui ci vorrebbe l’hashtag #jonmaiunagioia.
Rossa, sfrontata, senza peli sulla lingua: Ygritte non doveva morire com’è morta, soprattutto non doveva morire dopo le parole dette al Night’s Watch più sexy della Barriera.
Devo dire che mi sarei aspettata una morte diversa per lei, in un momento diverso. Perlomeno sappiamo – sì, noi sappiamo! – che sarebbe voluta restare con Jon nella loro caverna tra i ghiacci bollenti …

5. La notte di nozze di Sansa Stark con Ramsey Bolton nell’episodio Unbowed, Unbent, Unbroken (5×06)
Una scelta narrativa che ha diviso i fan di Game of Thrones in due, quella di Ramsey Bolton che prende Sansa Stark con violenza e sopraffazione, davanti all’inerme Theon Greyjoy.
Una scelta narrativa che personalmente mi ha turbata: l’atto in sé, con il favore delle inquadrature e dei suoni, si è dimostrato tanto crudo e spietato da farmi venire un magone durato a lungo, tant’è che ho messo in stand-by la visione della serie per un paio di settimane.
Da donna, è stato traumatico vedere una scena così: per me è tra le più spietate di tutte! E mi fermo qui…

6. Il sacrificio di Hodor nella puntata The Door (6×05)
Hodor è stato spesso considerato narrativamente superfluo, invece è, sin dalle prime puntate, l’esempio della fedeltà: l’ha difatti confermato sacrificandosi per Bran Stark e Meera Reed in una sequenza di presente e passato da brivido, mentre i non-morti sferravano il loro attacco.
Scena magistrale, ma molto triste.

7. Il risveglio di Viserion nella puntata Beyond the Wall (7×06)
Mi ha fatto più male vedere Viserion destarsi non-morto che la sua stessa dipartita: il pensiero infatti che un drago – simbolo da sempre di Daenerys e della casata Targaryen – faccia adesso parte dell’esercito del Night King mi manda a dir poco in bestia.
Sono delusa da questa scelta, specialmente intimorita dai futuri risvolti, visto com’è stato già usato Viserion per distruggere la Barriera.


Queste sono le sette cose che non avrei mai voluto
vedere in Game of Thrones, quali sono le vostre?

  • Annarita (4 settembre 2017)

    Anche se non ho seguito tutte le stagioni fino all’ultima, sono d’accordissimo sulle le cose che non avrei mai voluto vedere nelle prime! Sopratutto la morte di Kahl Drogo 🙁

  • Rachel (4 settembre 2017)

    Concordo praticamente su tutti i punti: inutile dire che soprattutto la morte di Ygritte io, personalmente, ancora la devo superare (ho fatto un post intero sul suo personaggio sul mio blog perché penso che lei fosse davvero uno dei personaggi da portare avanti, almeno per un po’: meravigliosa). George e produttori della serie tv … Siete stati pessimi! Vi odio tutti!

    • Rosy Milicia (5 settembre 2017)

      Quanto ti capisco e il tuo post è azzeccatissimo: la penso proprio come te!
      GOT ci distrugge…

  • Pamela (6 settembre 2017)

    Mi ero persa questo post ;___________;
    Sigh, che dolore, anche solo rileggere mi fa stare male 🙁
    Concordo al 200% su tutto… E concordo con Rachel: George e produttori, siete stati pessimi. VI ODIAMO!!!

    • Rosy Milicia (6 settembre 2017)

      Pensami, mentre lo scrivevo! 😕 Mi sono riguardata tutti gli spezzoni mille volte…

  • daydream (9 settembre 2017)

    Viserion 🙁 il mio povero cuoricino!
    Tra queste cose che hai nominato condivido assolutamente le nozze rosse, Ygritte Hodor, aggiungo… il mio Ned Stark senza testa Y_Y non l’ho ancora superata!
    Khal Drogo invece non mi è mai piaciuto :/

    • Rosy Milicia (10 settembre 2017)

      Come fa a non esserti mai piaciuto Drogo? Mi hai appena sorpresa! 😛
      Ed è vero: la morte di Ned, assieme a quella di Shireen, per quanto mi riguarda, non si superano facilmente. 🙁

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Potrebbero anche interessarti

Ecco altri articoli simili a quelli letti di recente!

error: