Review Tour: “Ogni battito del cuore” di Ginger Scott

Siamo al terzo giorno di questo fantastico review tour, partito il 19 luglio da Leggere romanticamente & co. Questa mattina tocca al rosypuntoevirgola, infatti eccomi qui con la mia recensione di Ogni battito del cuore.
A farmi compagnia in questa giornata frizzante ci sono Il colore dei libri più M/M e dintorni: non dimenticatevi quindi di fare un salto su entrambi i blog e leggere i loro articoli!

TUTTE LE DATE DEL REVIEW TOUR!

Il passato ti può spezzare in due, può portarti via il cuore e la voglia di vivere. Il passato è un demone con i denti aguzzi e gli artigli feroci, capace di renderti il fantasma di te stesso. Il passato è un bastardo senza rimorso, così cattivo, così violento…
Rowe Stanton lo sa bene. Ha vissuto sulla sua giovanissima pelle ogni atrocità, ogni singolo istante di quell’attimo che l’ha cambiata, sconvolta, torturata di anno in anno.
Credeva di star vivendo una vita perfetta, al fianco della sua migliore amica e del suo eterno fidanzato. Credeva che sarebbe andata al ballo del liceo, vestita come una principessa, con il cuore in gola per l’emozione. Credeva in troppe cose, Rowe, e quelle troppe cose non le ha mai sperimentate.
Si è infatti chiusa in se stessa, ha dimenticato cosa fosse la serenità, diventando uno scricciolo nelle mani di un destino crudele.
Rowe è un personaggio di una fragilità incredibile, ma anche di una forza senza fine.
Mi ha conquistata sin dalla prima pagina!

È un po’ smarrita, un po’ tenera, un po’ pronta ad affrontare le incognite del college, un po’ ragazza “stramba”, un po’ con la lingua lunga e mille idee bizzarre per tirare uno scherzetto a chi gli scherzetti se li merita.
Se vi aspettate un romanzo passionale, con il classico bad boy tatuato, vi sbagliate di grosso: Ogni battito del cuore è un libro frizzante, adorabile, ironico e un tantino irriverente. Ci sono, certo, momenti in cui la lacrima scappa perché sia Rowe e sia Nate – abbandonata la goliardia – arrivano al cuore di chi li legge.
Il plot in sé è molto semplice, così lo stile di Ginger Scott, autrice per me inedita, che ha saputo affrontare la PTSD in modo fresco, evitando però di svilire la patologia.
In Ogni battito del cuore non ci sono lunghe descrizioni, lunghe elucubrazioni. Ci sono tanti piccoli sorrisi, sì, e tanti piccoli insegnamenti: l’amicizia, prima di tutto, poi l’amore romantico e filiale.
Ogni battito del cuore è perfetto per l’estate, per cacciare via i brutti pensieri, ridendo alle battutacce di Rowe e Nate. Non contiene scene erotiche spiazzanti, né scene di violenza, perciò credo sia consigliabile dai quindici o sedici anni in su, tenendo conto che è una lettura di evasione, non un saggio o un’opera di denuncia sociale. Inoltre, credo fortemente, che una lettura leggera e genuina, di tanto in tanto, non faccia per niente male allo spirito. Anzi lo rinfranca poiché sorridere è la medicina più naturale che esista!

 


 

Titolo: Ogni battito del cuore
Autore: Ginger Scott
Editore: Newton Compton Editori
Prezzo: € 2,99
Pagine: 288

Prima ho dovuto ricordare come si respira. Poi ho dovuto imparare a sopravvivere. Sono passati due anni, tre mesi e sedici giorni dalla Rowe Stanton di un tempo, da quando la tragedia mi ha rubato la giovinezza e il cuore. Quando sono partita per il college, ho messo mille miglia tra il mio futuro e il mio passato. Ho fatto una scelta: riattraversare il confine, per stare con i vivi. Ma proprio non sapevo da dove cominciare.
E poi ho incontrato Nate Preeter.
Un giocatore di baseball nella All-America, che non avrebbe dovuto neppure accorgersi di un fantasma come me. Ma l’ha fatto. Non avrebbe dovuto chiedere il mio nome. Ma l’ha fatto. E quando ha scoperto il mio segreto e ha visto le cicatrici che aveva lasciato, sarebbe dovuto scappare. Ma non l’ha fatto.
Il mio cuore era morto, e non sarei mai dovuta appartenere a nessuno. Ma Nate Preeter mi ha fatto ricominciare a provare qualcosa, e mi ha fatto desiderare di essere sua. Mi ha mostrato tutto ciò che mi stavo perdendo. E poi mi ha mostrato come si cade.
 


LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Potrebbero anche interessarti

Ecco altri articoli simili a quelli letti di recente!

error: