Cosa ho letto quest’estate? – Ylenia Valdesturli

A CURA DI YLENIA VALDESTURLI

 

Le vacanze – lo sappiamo tutti – possono portare via un sacco di energie e la sera non sempre si ha voglia di uscire. Io, ad esempio, a fine giornata preferivo mettermi a letto, accendere l’aria condizionata e leggere qualcosa. Oppure in spiaggia, mentre cercavo di prendere il sole: sceglievo un libro dalla mia libreria digitale e lo divoravo: ebbene, sono schiava degli ebook anche io, nonostante preferisca il tocco e il profumo dei libri cartacei che sicuramente un libro digitale non può donarmi.

Ma ehi! Bando alle ciance! Mi sembra giusto farvi sapere cosa ho letto durante questo caldo mese estivo.
Siete pronti? Allora partiamo.

 

Tra le mie letture non può mancare il mio genere preferito: il thriller. Scorrendo la mia libreria digitale vi posso fare il nome di ben tre romanzi thriller che ho letto per mio conto o per case editrici.
Il primo è quello di Ruth Ware. L’ho acquistato in ebook poco dopo la sua uscita, ma sono riuscita a leggerlo solo ora.
Si tratta de L’eredità di Mrs Westaway ed è edito da Corbaccio. Chiunque mi conosca abbastanza sa che Ruth Ware è una delle mie scrittrici preferite e, onestamente, spero di incontrarla un giorno! Sono così sua fan che ho acquistato il suo ultimo romanzo in inglese The Turn of the key e lo leggerò a breve perché non posso proprio aspettare che arrivi in Italia, non questa volta.
Spero di potervi far sapere cosa ne penso!
Ho letto anche Quella mattina prima di morire di Jo Jakeman, altro thriller che mi è piaciuto molto.
Non mi aspettavo quella fine e personalmente sono rimasta sorpresa in modo positivo. È un libro che vi consiglio, ma dovreste fare attenzione perché le dinamiche sono abbastanza spigolose soprattutto per i temi trattati, tra cui la violenza sulle donne.
 
Sebbene i thriller mi piacciano da morire, sono anche riuscita a leggere romanzi di altro genere.

Partiamo dal new adult di Mariana Zapata, Non so perché ti amo.
Non è stato male. Diciamo che è un po’ trash, ma il trash che non mi dispiace, quello che non mi fa storcere il naso. I personaggi mi sono addirittura piaciuti, perciò lo promuovo! Un libro leggero e frizzante, davvero carino da leggere, soprattutto in spiaggia o prima di andare a letto. Ammetto che non ho letto molti romance in questo mese, anzi penso proprio che questo sia l’unico.
Ho provato a leggere Il cerchio perfetto e ho dovuto lasciarlo a metà. Mi spiace, ma questo romanzo non fa proprio per me. Ho provato davvero ad andare avanti ed è estremamente difficile che io non riesca a terminare un romanzo, ma questo proprio non mi ha presa e non mi è proprio piaciuto fin dall’inizio. Bocciato.

 

Per il genere paranormale ho ripreso la lettura della saga di Mara Dyer. I primi due volumi sono editi in Italia, il terzo e lo spin off di Noah ovviamente no.
Ho da poco terminato il secondo, perciò mi darò alla lettura in inglese del volume conclusivo della trilogia. Mi ero fatta spoilerare il finale, ma ora vorrei leggerlo e farmi una mia idea più dettagliata.
I primi due libri mi sono piaciuti ancora, proprio come la prima volta perciò ora ho delle aspettative davvero alte riguardo l’ultimo volume, nonostante io ricordi qualcosa di ciò che mi era stato raccontato. Spero vivamente di non rimanere delusa!
Sono riuscita a leggere anche in anteprima L’opale perduto di Lauren Kate e Nocturna di Maya Montayne: il primo è uno storico ambientato a Venezia nel ‘700 che mi ha davvero fatta impazzire; il secondo libro è invece il capitolo iniziale di una nuova saga fantasy che mi ha letteralmente rapita.

Le mie letture estive terminano qui. Purtroppo, con i miei numerosi viaggi, ho avuto poco tempo per leggere tanto, ma non ho comunque potuto rinunciare a ciò che più amo fare.

 


Quali sono state le vostre letture estive?

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Potrebbero anche interessarti

Ecco altri articoli simili a quelli letti di recente!

error: