Dorama “My love from the star”

A CURA DI ROBERTA CALAUDI – POSSIBILI SPOILER

 

Ed eccomi qui a parlarvi della mia seconda esperienza con i dorama.
Fidandomi ciecamente del consiglio della cara Rosy, ho intrapreso un’altra avventura con My love from the star.


Come avrete intuito dalla mia precedente recensione, sono una grande appassionata di storie d’amore: travagliate, romantiche, ricche di gesti dolci e inaspettati.

 

Questa storia in particolare mi ha riempita di tenerezza poiché narra di un alieno (sì, avete capito bene!) che arriva sulla Terra nell’era di Joseon e che in quel frangente salva la vita a una ragazzina molto particolare. L’alieno viene colpito dalla sua spontaneità e purezza.
Il loro legame si rafforza fino a che l’amore della bambina la porta a sacrificarsi per quel bizzarro essere venuto dalle stelle. Come potete immaginare, la reazione del nostro protagonista non è stata delle migliori.
Il dorama si svolge ben 400 anni dopo, i quali l’odierno Do Min Joon li ha trascorsi
nella più perfetta asetticità di relazioni, sentimenti e amicizie. Finalmente giunge il momento da lui tanto atteso: di lì a tre mesi sarebbe ripartito, lasciando la Terra e tornado sul suo pianeta di origine. Ma un piccolo urgano di nome Cheon Song Yi arriva a sconvolgere il suo sistema di vita tanto perfetto e schematico.
La sua esistenza terrena, quasi giunta al termine viene totalmente stravolta e le sue abilità di navigato calcolatore di ogni situazione vengono distrutte. Cheon Song Yi è un’attrice famosa e superba.Fin da bambina ha vissuto nel mondo dello spettacolo e non conosce altra realtà. Riconosce la sua bellezza e se ne vanta spudoratamente, ma, nel momento in cui incontra Do Min Joon, sembra che una piccola scintilla sia scattata nel suo essere più profondo, quello che non porta sulle scene tutti i giorni, ma che tiene gelosamente nascosto nel suo animo.
Un terribile “incidente”(probabile omicidio di una sua rivale sul lavoro), sconquassa ogni sua certezza e la sua popolarità cala drasticamente inducendola in uno stato di necessità, non economica ma affettiva, poiché si rende conto di essere tremendamente sola! Comprende che una vita fatta di riprese, viaggi, pubblicità è solo fittizia, intiepidendo timidamente il suo mondo senza la minima traccia di un vero incendio che potesse scaldarla fin nel profondo.
In un momento così buio e con il mondo intero contro, Cheon Song Yi si aggrappa con ogni sua forza al suo vicino di casa (Do Min Joon), invadendo i suoi spazi e le sue abitudini con ben poca discrezione.
Lui, dal suo canto, inizialmente fa di tutto per respingerla, anche in malo modo, ma dopo parecchi tentativi andati a vuoto cede le armi e si fa coinvolgere, pur continuando a sostenere il contrario, nella spire di quella dolce fanciulla, che al suo cospetto non possiede più la corazza della famosa e altera attrice, ma dimostra apertamente il suo vero “io” insicuro e fragile sotto il peso dell’opinione pubblica e di quella dei suoi nemici. Soprattutto quando lei sarà oggetto di minacce e di seri pericoli, il suo “protettore” interverrà alacremente per salvarle la vita e proteggerla, grazie anche ai suoi “super poteri”.
Non stiamo parlando dell’eroe per antonomasia, ma di un ragazzo “non di questo mondo” fortemente scosso da un sentimento puro “di questo mondo” come l’amore. Ma non pensate sia finita qui! Un vero e proprio mistero avvolge i nostri cari personaggi che risale a dodici anni prima, che li lega inesorabilmente e che pareva si fosse perso nella memoria di entrambi, ma che in realtà risiedeva vivido e pimpante nei loro cuori. Do Min Joon rivive la ragazzina del suo passato dopo ben 400 anni, avendo al suo fianco la sua reincarnazione (sebbene non cosciente). Tutto ciò contribuisce a sconvolgere ogni suo piano presente e futuro.
Come si comporterà il nostro integerrimo alieno di fronte alla potenza delle sue emozioni?! E la nostra cara Cheon Song Yi cederà ai sentimenti travolgenti per il suo vicino di casa, o vorrà nuovamente ergere intorno a sé la sua corazza di superbia ed indifferenza?
Non sarò io a svelarvelo, ma vi consiglio con tutto il cuore di immergervi in questa fantastica storia, in cui un alieno dal carattere duro e impenetrabile, che vuole tenere lontano chiunque possa ferire nuovamente il suo cuore, si troverà ad affrontare sensazioni nuove e inattese, che la sua mente schematica non sa gestire; in cui una ragazzetta viziata e altezzosa sarà costretta ad affrontare i suoi demoni del passato e ritrovare la vera se stessa per potersi donare all’amore della sua vita.
La trama è molto intricata, ricca di eventi occulti e palesi che reggono l’intero intreccio.
I personaggi secondari, anche qui, sono perfettamente azzeccati nei loro ruoli e danno un contributo fondamentale allo svolgimento della narrazione.
L’implacabile “cattivo”, l’infaticabile procuratore distrettuale (che seguirà le indagini sull’incidente che regge tutta la storia), il fedele avvocato (amico di lunga data di Do Min Joon, che conosce ogni suo segreto e lo ha appoggiato in tutti questi anni), il perseverante amico di Cheon Song Yi (innamorato di lei fin dall’infanzia e che contribuirà a proteggerla dai loschi intrighi che la riguardano fino a mettere a rischio la sua vita).
Ognuno con il suo fondamentale contributo ha reso la trama più avvincente e completa.
Un alieno e un essere umano, come potranno mai coronare il loro sogno d’amore?
Consigliato agli amanti delle storie d’amore “non convenzionali”, impossibili in apparenza ma imprescindibili in realtà.
Agli amanti dei sentimenti che resistono al tempo e allo spazio, ma soprattutto che sopravvivono alle angherie della vita e dei malvagi.

 


 

Anno: 2013
Stagioni:
1 con un totale di 21 puntate.
Durata singolo episodio: 70 minuti.
Genere: romantico, commedia, fantascienza.

Do Min-joon è un alieno atterrato sulla Terra nel 1609, durante la dinastia Joseon. Cercando di aiutare una ragazza, Yi-hwa, a scappare da chi vuole ucciderla, perde l’occasione di tornare sul suo pianeta ed è costretto a restare sulla Terra per quattro secoli. Con il trascorrere del tempo, Min-joon è obbligato a cambiare identità ogni dieci anni poiché non invecchia. Nel 2013 lavora come professore universitario e scopre che, grazie a una cometa che arriverà entro tre mesi, potrà tornare a casa. Intanto incontra la famosa attrice Cheon Song-yi, che diventa la sua nuova vicina di casa e una sua studentessa; assomiglia, inoltre, alla ragazza che Min-joon salvò quattrocento anni prima. Egli decide di starle lontano, ma Song-yi è minacciata dal pluriomicida Lee Jae-kyung perché è in possesso inconsapevolmente di una prova che potrebbe incastrarlo. Min-joon si ritrova così a salvarla varie volte e i due vicini si innamorano l’uno dell’altra. Jae-kyung si rivela più pericoloso di quanto Min-joon avesse sospettato; l’alieno inizia anche a perdere i suoi superpoteri perché il suo tempo sulla Terra è ormai scaduto, facendo preoccupare il suo unico amico e confidente, l’avvocato Jang.

 


LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Potrebbero anche interessarti

Ecco altri articoli simili a quelli letti di recente!

error: