La mia playlist anni ’50

Gli anni ’50: tra ricostruzione e cambiamento, mentre la società si evolveva e l’economia cresceva, mentre l’umanità andava in cerca di speranza.
Una nazione, la nostra, così come le altre, che tentava di rialzarsi. Che tentava di dimenticare il dopoguerra.

Qual era il miglior modo di ricominciare, se non dalla musica?
Romantica, simpatica, un po’ nostalgica, che va dallo swing al boogie, passando per il rock and roll.

 

Alcune settimane fa vi ho parlato dei Cinque film anni ’50 da vedere, ricordate? Oggi vi propongo le sei canzoni, tre italiane e tre inglesi, che più mi piacciono di questo decennio tra sogno e follia.
Non aggiungo altro, a dispetto della volta scorsa, perché la musica parla sempre da sé!

 

You belong to me, Jo Stafford (1952)
I’ll be so alone without you,
maybe you’ll be lonesome too and blue…

 

Un bacio a mezzanotte, Quartetto Cetra (1952)
Ma come farò senza più amar, ma come farò senza baciar,
ma come farò a non farmi tentar…

 

Hard headed woman, Elvis Presley (1958)
Well a hard headed woman, a soft hearted man
been the cause of trouble…

 

Nel blu dipinto di blu, Domenico Modugno (1958)
Ma tutti i sogni nell’alba svaniscono perché
quando tramonta, la luna li porta con sé…

 

Rockin’ around the Christmas tree, Brenda Lee (1958)
Rockin’ around the Christmas tree,
let the Christmas spirit ring…

 

Il tuo bacio è come un rock, Adriano Celentano (1959)
I tuoi baci non son semplici baci,
uno solo ne vale almeno tre…


Qaul è la vostra playlist anni ’50?

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Potrebbero anche interessarti

Ecco altri articoli simili a quelli letti di recente!

error: