Recensione: “Ci vediamo domani se non piove” di Joanne Bonny

A CURA DI ALINA VENTURA

 

Vi siete mai fatti leggere le carte o la mano? Credete all’oroscopo? Avete mai creduto nel destino?

Ognuno è libero di crederci o meno, ma penso che esista. Insomma chiamatelo caso, fato, per me è ciò che ogni tanto dà una botta di colore e di pepe alle nostre vite

 

Ultimamente le trame dei libri non mi suscitavano interesse, però quella di Ci vediamo domani se non piove ha un tocco in più: ormai sapete che sono una che ama leggere libri con storie d’amore originali e che hanno un certo non so che, ed era da tempo che non trovato una lettura così frizzante, romantica ma soprattutto scorrevole come questa.
Sono rimasta davvero affascinata dalla narrazione e delle vicende dei protagonisti, qualcuna leggendo Ci vediamo domani se non piove potrà dire che è un romanzo banale e sdolcinato…. De gustibus!
Infatti proprio perché credo nel destino, penso che questo libro valga la pena di essere letto.
Non solo perché la protagonista è una bionda con una sapiente parlantina, che sa sbrogliarsi dalle situazioni più assurde ed è una romanticona.
Non solo per lui, Diego (l’autrice dice che il nome del protagonista deriva direttamente da Zorro e per chi non avesse visto Zorro: dietro la maschera si cela Don Diego della Vega, un uomo di altri tempi con lo charme pari a Clark Gable versione ’800, nella California spagnola).
Non solo per la cara nonna a cui la protagonista è affezionata. Non solo per la mamma di lei che cerca di trovarle marito, distribuendo volantini ai passanti.
Ma per la trama in sé, per tutti gli intrecci.
La storia di Ci vediamo domani se non piove è ben intrecciata, così come la treccia di Elsa oppure quella di Rapunzel, con fiori e perline. Già, sono molto disneyana in questa recensione, poiché voglio darvi proprio l’idea che ha dato a me, senza comunque fare troppi spoiler.
Nel corso della lettura del romanzo si approcceranno diversi ambiti culturali: arte moderna che può piacere o meno; i film, quelli vintage, degli anni 20-30, quelli dove le coppie ballavano cheack to cheack (guancia a guancia), i valtzer e il tiptap.
E… tornando al discorso “destino”!
Sara – la protagonista di Ci vediamo domani se non piove – decide di farsi leggere il futuro da una chiromante, nonostante la titubanza e l’incredulità, eppure quando le viene rivelato che incontrerà il suo uomo ballando sull’acqua e sotto le stelle cadenti, appena una serie di coincidenze le fa scoprire che durante la notte di San Lorenzo nella Darsena si terrà una serata danzante, non ci pensa due volte e ci va.
Ciò mi fa pensa che se vogliamo qualcosa, se siamo alla ricerca dell’amore della nostra vita, tante volte ci ostiniamo e non captiamo i messaggi intorno a noi – Sara voleva l’amore, un amore che stava quasi perdendo – e ci accorgiamo di volere le cose solo quando è “quasi” troppo tardi.
Infatti, per me, Ci vediamo domani se non piove è un augurio, perché anche se piove sarà bello incontrarsi e riscoprirsi.

 


 

Titolo: Ci vediamo domani se non piove
Autore: Joanne Bonny
Editore: Newton Compton Editori
Prezzo: € 2,99 – € 9,90
Pagine: 288

Ma dai, che sarà mai organizzare una mostra di un artista ucraino sconosciuto che ritrae solo animali spappolati? In fondo sei la direttrice della nuova galleria di arte contemporanea in Brera a Milano e questa mostra sarà solo… determinante! Non è facile addormentarsi quando i pensieri si scontrano e rimbalzano come tante palline di un flipper, e la testa di Sara sta letteralmente andando in tilt. E come se non bastasse l’ansia da inaugurazione, ci si è messa anche sua madre, che vuole trovarle un fidanzato… Proprio a lei, che sogna l’amore quello vero, romantico, con la A maiuscola, quello che capita una volta sola nella vita. Se e quando, però, non è dato saperlo… La sera dell’inaugurazione è arrivata e Sara non deve distrarsi se vuole che tutto vada per il verso giusto… ma chi è quel tipo che sta denigrando senza mezzi termini le opere esposte facendo ridere tutti? No, no, Sara, non è così che doveva andare…

 


LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Potrebbero anche interessarti

Ecco altri articoli simili a quelli letti di recente!

error: