Recensione: “Cruel and Beautiful” di A.M. Hargrove e Terri E. Laine

Incontri, scontri, l’amore che decide di fare di testa sua. La vita che ti toglie e non vuole restituirti nulla.

In poche parole: Cruel and Beautiful di A.M. Hargrove e Terri E. Laine.

 

Una storia vera messa su carta, parola dopo parola, anno dopo anno, ricostruendo un calvario di dolore e dolcezza di una giovane ragazza poi diventata donna.
Il romanzo, pubblicato dalla Quixote Edizioni, si articola su due livelli – presente e passato – in modo che emozioni e situazioni possano collidere ed esplicarsi al contempo, senza confondere il lettore col salto temporale tra i vari capitoli.
Questa struttura narrativa ci permette di conoscere i personaggi prima e dopo di un certo avvenimento, avvenimento che non vi anticipo, sennò vi toglierei il bello della scoperta.
Dunque, l’alternarsi di presente e passato permette di avere un quadro abbastanza ampio della psicologia dei protagonisti, protagonisti che un po’ si amano e un po’ si odiano. Almeno per quanto mi riguarda.
Cate e Drew sono a tratti teneri e a tratti irriverenti, qualche volta sopra le righe e un tantino esagerati: due personaggi che, comunque, nel bene o nel male, si faranno ricordare di sicuro.
Due – secondo me – sono le lacune di Cruel and Beautiful:
1. alcuni dialoghi grotteschi che guastano l’atmosfera densa di sentimento e tantissimo angst, dialoghi di cui si potrebbe fare a meno, visto che non danno e non tolgono nulla alla narrazione;
2. determinate scene filler (riempitive) che allungano il brodo di una storia che non ha bisogno di nessuna aggiunta, perché intensa già di suo.
L’idea di base del romanzo è interessante, anche se non originalissima – mi ha ricordato, in parte, un romanzo molto famoso di cui non vi dico il titolo per non spoilerarvi ciò che non vorreste mai vi spoilerassi –, e lo stile semplicissimo di A.M. Hargrove e Terri E. Laine è un buon supporto per una storia del genere, in cui la vita mette sottosopra tutto e se ne frega delle conseguenze delle proprie decisioni.
La traduzione di Cruel and Beautiful è piuttosto curata, così anche la cover che mi piace per i toni soffusi, sensuali, d’atmosfera.
Se non fosse per quei dialoghi grotteschi e le scene filler, lo consiglierei al 100%, ma, tenendo conto di questi due nei, lo faccio con riserva: insomma, se le due autrici avessero fatto qui e lì qualche taglio, l’opera si sarebbe dimostrata più snella e compatta.
Buona lettura!  

 


 

Titolo: Cruel and Beautiful
Autore: A.M. Hargrove, Terri E. Laine
Editore: Quixote Edizioni
Prezzo: € 4,94 – € 18,50
Pagine: 576

Cate Forbes, una studentessa zelante con un futuro pianificato con cura, non sa nulla sull’amore. Quando accetta un appuntamento al buio con un ragazzo che sembra essere una vera delizia per gli occhi, pensa di potersela cavare con una sola notte di divertimento, ma il piano di Cate fallisce subito, quando dà un’occhiata al sexy…
Drew McKnight, l’instancabile specializzando in Medicina e giocatore di hockey che sa cosa vuole: una carriera in Oncologia, e Cate. Malgrado abbia sentito dire che la fantastica bruna sia un po’ incostante nelle sue relazioni, una sola serata insieme non è ciò che lui ha in mente. Determinato ad averla a ogni costo, le mostra con esattezza quello che un futuro con lui potrebbe regalarle.
Però la vita ha altri piani, l’impensabile accade e tutto comincia ad andare in pezzi. Entrambi troppo coinvolti, dovranno combattere la crudeltà e aggrapparsi alla bellezza.
 


 

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Potrebbero anche interessarti

Ecco altri articoli simili a quelli letti di recente!

error: