Recensione: “Il segreto di Gaudì” di Daniel Sánchez Pardos

Quanti si sono chiesti come erano da giovani i grandi intellettuali del passato? A me è capitato spesso di interrogarmi su ciò.
Che carattere aveva Leopardi? Le passioni di Petrarca quali erano? Per non parlare dell’animo di Dante, impelagato nel divino letterario. 

Il segreto di Gaudì ci parla dell’illustre architetto di cui la Spagna va fiera per la bellezza delle sue opere, gioielli della nostra Europa ottocentesca.

 

Il romanzo ci fa conoscere un Gaudì sopra le righe, bizzarro, passionale, irruente. Un uomo difficile da etichettare, con una natura curiosa, che farà girare la testa con le sue idee e opinioni. Come le proprie opere, il protagonista è morbidezza pura, sinuosità delle forme, contraddizione della realtà.
Daniel Sánchez Pardos ci fa viaggiare nel tempo, in una Barcellona dalle tinte fosche che incanta il lettore di pagina in pagina, costruendo nella mente di coloro che leggono la bellezza di una città senza tempo.  Con uno stile fluido e ritmico dipinge senza paura il profilo di un Gaudì ragazzo, come se lo conoscesse, come se l’architetto fosse lì davanti a lui e gli parlasse.
Attraverso elementi storici e di fantasia, l’autore progetta una trama che incuriosisce e appassiona, sospingendoci verso il finale di una storia che non dovrebbe averne uno poiché Gaudì è memoria. Lui vive nelle sue imprese artistiche a distanza di secoli, con la forza di chi ha saputo plasmare l’arte col proprio genio, stravolgendo il concetto classicista.
Il segreto di Gaudì
 è un libro difficile da spiegare a parole: è l’immaginazione il fulcro, viaggiando nella Spagna dell’800 in cui la cultura sfavillava e camminava a braccetto con i pensieri ribelli di chi voleva cambiare il mondo.
Consiglio il romanzo a chi ama le biografie – anche seIl segreto di Gaudì tecnicamente non lo è –, perché potranno trovare interessanti gli aspetti meramente inventati che Pardos ha cucito in un’opera a tratti thriller e a tratti umanista.

 


 

Titolo: Il segreto di Gaudì
Autore: Daniel Sánchez Pardos

Editore:
 Corbaccio
Prezzo: € 4,99 – € 17,80
Pagine: 462

Ottobre 1874: Gabriel Camarasa frequenta l’Università di Architettura di Barcellona dove incontra un ragazzo del secondo anno: Antoni Gaudí. Ne diventa amico, ma Gaudí resta un mistero per Gabriel: le sue conoscenze nell’ambito dell’architettura sono decisamente superiori a quelle degli studenti più brillanti e gli interessi di Antoni spaziano dall’esoterismo alla fotografia, dalla botanica ai bassi fondi della città che frequenta assiduamente e dove sembra avere anche un’attività che niente ha a che fare con i suoi studi. Il giovane Gaudí è una mente brillante dotata di un talento deduttivo notevole, e quando la vita dei due amici viene sconvolta da un omicidio e da un complotto che dovrebbe portare all’assassinio del re di Spagna nella Cattedrale del Mare di Barcellona, tutte le capacità del geniale amico di Gabriel verranno messe a dura prova per riuscire a scoprire i colpevoli, a rischio della propria vita.

 


LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Potrebbero anche interessarti

Ecco altri articoli simili a quelli letti di recente!

error: