Review party: “Dammi mille baci” di Tillie Cole

A volte basta un secondo per capire la potenza di un legame. A volte non basta una vita intera per vivere quel legame fino in fondo.

 

Infatti, ci sono storie d’amore che hanno la data di scadenza, altre invece che hanno il profumo dell’eternità.

 

 

Quella di Poppy e Rune è una storia che non conosce limiti, divieti, che cade e si rialza più forte di prima: loro possiedono la bellezza delle prime emozioni, delle prime esperienze, la bellezza di un sentimento che non è mai stato contaminato dall’odio nonostante i silenzi.
Perché i silenzi non hanno spessore, se chi si ama sopporta il bruciore del sale sulle ferite nascoste.
Due personaggi unici, due adolescenti che sperimentano l’amore puro in tutte le sue forme, in tanti attimi che comunque sono sempre pochi.
Poppy è dinamica e piena di speranza. Rune è introverso e pieno di rabbia.
Opposti che si completano, opposti che uniscono le loro anime, le scompongono per adattarsi a quei lati spigolosi che l’esistenza sa affilare e non smussare.
Dammi mille baci è un libro delicato e vero, scritto con una dolcezza infinita. Posa un milione – altro che mille! – di baci sul cuore del lettore.
Si ride, si piange, si prega con Dammi mille baci: uno young adult che, nel suo viaggio narrativo, dall’infanzia all’adolescenza, si evolve pian piano e senza fretta.
Tillie Cole è stata una straordinaria rivelazione, una scrittrice dalla penna sensibile, candida, capace di trasmettere ogni singola sensazione con parole e azioni semplici.
Non c’è in lei la ridondanza di certi romanzi d’oltreoceano, il voler forzare le scene, l’esasperare la psicologia dei suoi protagonisti. Poppy e Rune difatti crescono, si prendono per mano, saltano gli ostacoli, crollano come persone reali.
Mi sono piaciuti. Poppy soprattutto.
È un personaggio straordinario, difetti inclusi: perché i difetti rendono unici, anche se sono difetti d’inchiostro.
Dammi mille baci è uno young adult che dà e pretende tantissimo: in lui c’è dolore, disperazione, cambiamento, malinconia, coraggio e… dolore.
Sfogliare le sue pagine è caricarsi di un piccolo peso, di una piccola angoscia, è camminare, camminare, camminare e non guardarsi indietro, desiderando di andare avanti. In alcuni minuti si avvertirà il bisogno però di fermarsi, di chiudere il libro, di respirare, di guardarsi intorno: infine si ritornerà ancora da Poppy e Rune.
Assieme a loro si giungerà all’epilogo. Una, due, tre lacrime. Un bruciore nel petto che difficilmente si estinguerà nei giorni seguenti alla lettura: siate quindi preparati, consapevoli. Aperti alla loro storia.
Preparati a capire che la vita anche nei romanzi è contorta.
Consigliatissimo! 

 


 

Titolo: Dammi mille baci
Autore: Tillie Cole
Editore: Always Publishing
Prezzo: € 5,99 – € 13,90
Pagine: 340

Poppy Litchfield ha solo nove anni quando si lancia nell’avventura più grande della sua vita, collezionare mille baci capaci di farle scoppiare il cuore. Il suo vicino di casa e migliore amico è il perfetto compagno per quest’avventura.
Poppy ha tutto quello che potrebbe desiderare: gioia, risate, baci da togliere il fiato, e il vero amore.
Ma crescere è difficile e l’amore può non essere in grado di superare tutti gli ostacoli…
Quando il diciassettenne Rune Kristiansen torna nella tranquilla cittadina della Georgia in cui ha abitato da bambino, ha in mente solo una cosa.
Scoprire il motivo che ha spinto la sua inseparabile amica d’infanzia a escluderlo dalla sua vita senza una parola di spiegazione.
Ma il suo cuore potrebbe rompersi di nuovo…

 


 

  • Annarita (25 giugno 2018)

    Adoro questa recensione, sembra quasi di averlo già letto il libro dalla sensazione che lascia! E ovviamente… messo in wish list! ^^

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Potrebbero anche interessarti

Ecco altri articoli simili a quelli letti di recente!

error: