Rossetto lunga tenuta di Labo

«La texture scorrevole e cremosa riveste le labbra donando una confortevole sensazione di velluto»: è la promessa che ci fa Labo, descrivendo i rossetti a lunga tenuta della collezione Labo Filler Make-Up.

Un prodotto che, come lo Stylo Brillante

 

√ È composto da sei Acidi Ialuronici di Fillerina.
√ È ipoallergenico.

 

A sinistra: packaging. A destra: a qualche ora dall’applicazione.

 

Vi ho parlato della linea di trucchi Labo Filler Make-Up, nella recensione del loro rossetto Stylo Brillante, nella colorazione Coral 207, proprio per questo oggi non mi dilungherò sulle proprietà riempitive e idratanti della fillerina.
Mi preme invece dirvi la mia su uno dei rossetti che, credo fermamente, mi faranno compagnia per tutto l’autunno: ovvero il Burgundy 103.
I Rossetti lunga tenuta di Labo si trovano in commercio tra i 16 e i 23 € circa.
Anch’essi hanno nove colorazioni: Sand 101, Moka 102, Burgundy 103, Mauve 104, Oldrose 105, Cherry 106, Red 107, Fire Red 108, Plum 109.
Pure in questo caso, sono stata indecisa tra due colori, ovvero il Burgundy 103 – che alla fine ho preferito! – e il Plum 109, poiché entrambi adatti alla stagione autunnale.
Coprono fin dalla prima passata e, come con lo Stylo Brillante, non si necessita dell’ausilio della matita per perfezionare l’applicazione.
I Rossetti lunga tenuta scorrono infatti senza alcuna resistenza e la punta diagonale permette di disegnare con facilità i punti più critici (l’arco di cupido per esempio!): nonostante ciò, prediligo usare lo stesso il pennellino, in modo di migliorare il contorno della mia bocca irregolare.
La sua texture sa di «velluto» e non secca, se le labbra sono ben idratate o esfoliate: è logico che, se dimentichiamo di usare il burro cacao, per esempio, ne va di mezzo la performance di un qualsiasi rossetto.
Quanto dura e come risulta dopo i pasti?
Dura parecchio – oltre le sei ore, se non si beve o si mangia alcunché – e, se si pranza/cena, resta dov’è, perdendo appena un po’ di colore ma restando compatto e confortevole.
Se dovessi scegliere tra gli Stylo e i Rossetti lunga tenuta, non saprei quale scegliere, anche se hanno due formulazioni diverse: quelli da me provati possiedono colori decisi e vibranti, non vanno nelle pieghe né creano strane chiazze “post pasto”, come tenuta non sono niente male – ovviamente il Burgundy 103 batte il Coral 207! –, e soprattutto non danno quella sensazione pastosa sulle labbra a fine giornata (cosa che mi sta capitando ultimamente con il mio amato Ruby Wo).
Il Burgundy 103 è sofisticato e ben si accosta a trucchi più o meno elaborati, probabilmente più adatto alla sera, soprattutto se siete chiarissime come me.
Posso garantirvi che, in un secondo, qualsiasi outfit indossiate, vi sentirete belle e… anche un po’ impertinenti.
Promosso!

 


Articolo in collaborazione con Labo Filler Make-Up

  • Sara (26 settembre 2017)

    che colore strepitoso questo rossetto!! *___*

    • Rosy Milicia (27 settembre 2017)

      E le foto non rendono: perché dal vivo è molto molto più bello. 🙂

LASCIA IL TUO COMMENTO

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Potrebbero anche interessarti

Ecco altri articoli simili a quelli letti di recente!

error: