Recensione: “Bad Hero” di Samantha Young

A CURA DI BEIRA RAVEN

Prima di leggere Bad Hero ho voluto fare un passo indietro e rituffarmi nella scrittura di un’autrice tanto amata da noi lettrici italiane: Samantha Young.

Su Goodreads definiscono Bad Hero come la novella 1.5 della serie Hero, ma non dimentichiamo che viene ritenuto anche autoconclusivo.

 

È stato forse, però, fondamentale rileggere Hero: i protagonisti che incontriamo in questa novella non sono a noi estranei alla fine e, in tutta sincerità, è stata una rilettura utile a ricordare i due personaggi che, fra la prima uscita con Hero nel 2018 e quest’ultima, erano finiti nel dimenticatoio.
La protagonista questa volta è Nadia, una donna non estranea alle avance maschili, in particolare a quelle del suo viscido capo che la metterà nei guai. È infatti a causa di quest’ultimo che Nadia si troverà costretta ad indagare su intrighi più grandi di lei. I risvolti della ricerca, però la metteranno sulla strada di Henry Lexington, il cattivo della storia che però così cattivo non è: un uomo caparbio e tenace che si troverà a corteggiare incessantemente una donna forte e indipendente come Nadia.
È una storia quella della Young che, come sempre, riesce a farci trascorrere ore piacevoli in compagnia di personaggi ben descritti.
Quando riusciamo a divertirtici grazie alla scrittura di un’autrice capace non possiamo di certo storcere il naso.
Una storia breve, ma intensa per chiunque la stesse aspettando!
Lato negativo? Forse è passato po’ troppo tempo dalla prima pubblicazione.

 


 

Titolo: Bad Hero
Autore: Samantha Young
Editore: Newton Compton Editori
Prezzo: € 2,99
Pagine: 200

Nadia Ray è il volto della televisione mattutina di Boston. Sicura e indipendente, ha chiuso con un passato di cui si vergogna e si sta costruendo con determinazione un futuro scintillante. Tuttavia, quando il suo nuovo capo scopre il suo segreto, comincia a ricattarla: intende infatti sfruttare la popolarità di Nadia per far salire gli ascolti. Per questo vuole che lei lo aiuti a smascherare il più grande scandalo della città.
Ed è così che Nadia, cercando di infiltrarsi nel giro degli uomini più ricchi di Boston, conosce l’affascinante Henry Lexington, bello quanto insopportabile. Se vuole davvero portare a termine il suo incarico e lasciarsi definitivamente il passato alle spalle, Nadia dovrà trovare il modo di tenerlo a bada e, soprattutto, ignorare il battito del suo cuore che si fa sempre più insistente…

 


PRODOTTO RICEVUTO DA NEWTON COMPTON EDITORI

Prince Purple Rain 2019

A CURA DI BEIRA RAVEN

 

Pantone, l’azienda che si occupa della catalogazione di colori, gli ha dedicato un colore (Love Symbol #2); milioni sono i dischi venduti; canzoni che ormai sono storia. Un simbolo per molti, una guida spirituale per molti altri. Un nome che è entrato nel firmamento delle leggende con il suo stile sopra le righe e una voce difficile da dimenticare.

SalTo19 con Newton Compton: Incontri con l’editore (1° parte)

A CURA DI BEIRA RAVEN

 

In concomitanza con il Salone del Libro di Torino, la casa editrice Newton Compton Editori ci ha invitati a un evento esclusivo in cui abbiamo avuto la possibilità di “curiosare” fra le prossime uscite.
Dopo aver avuto la singolare capacità di perdermi su una strada tutta dritta, allora ho finalmente raggiunto la mia destinazione presso l’Hotel NH di Torino che si ergeva su Lingotto in tutto il suo splendore.
Chiamatemi pure Sherlock.
Ad ogni modo, l’evento è iniziato quasi subito e, nonostante il brusio della piccola stanza in cui siamo stati accolti, era chiaro l’entusiasmo e l’orgoglio del grande lavoro che c’è dietro a ogni singola pagina che abbiamo tra le mani.

error: