Blog Tour: “Plugged” di Jill cooper

Oggi vi parlo di Plugged, da ieri disponibile in ebook per Dunwich Edizioni, ma prima voglio rispondere alla domanda di rito del blogtour che credo tutti noi, almeno una volta nella vita, ci siamo posti…

Cosa faresti se potessi tornare indietro per 15 minuti?

Tornerei al 2006, agli inizi di un giugno caldissimo, mentre i mondiali di calcio erano agli sgoccioli. Credo che il mio viaggio nel tempo avrebbe molte affinità con quello di Lara, almeno per quanto riguarda chi vuole salvare! Peccato non sia possibile…

E voi?

Recensione: “The Midnight Sea” di Kat Ross

A cosa porta il desiderio di vendetta? Quella pulsante e bramosa sensazione di voler uccidere qualcuno – o qualcosa – perché quel qualcuno – o quel qualcosa – ti ha portato via un pezzetto di cuore? Dove portano l’incoscienza e l’impulsività? Come ti cambiano il desiderio di vendetta, l’incoscienza e l’impulsività?
Nazafareen sarebbe capace di darvi una meticolosa risposta a ognuna di queste mie domande. Nazafareen è così piena di rabbia, senso si colpa, dolore. Ha un’ira funesta come un sigillo sul cuore, sull’anima, su qualsiasi pensiero che fa. E cresce cresce cresce. Prima bimba, poi ragazzina, infine donna. Una donna caparbia che combatte contro il male, contro l’oscurità. Contro se stessa.
Accanto a lei, dentro di lei, c’è Darius. Un daeva, un mostro, un demone. Ma è proprio lui a sostenerla, a difenderla, a coprire il suo “lato debole”. Ad aprirle gli occhi.
Prima odio, dopo amicizia. Forse amore?

error: