E quando un giorno t’incontrerò

Dopo un anno (e qualche giorno) torno finalmente con una nuova storia.  Questo romanzo ha una vita lunga tre anni e un destino editoriale piuttosto strano, ma sono felice (troppo felice) di avergli dato una data d’uscita: ovvero il 28 maggio 2018.
E quando un giorno t’incontrerò mi ha preso il cuore nell’esatto momento in cui l’ho pensato, l’ho raccontato alla mia migliore amica, l’ho iniziato a scrivere. 
Io sono di parte, è ovvio, ma voglio davvero bene a questo libro che mi ha ridato le ali.
E il titolo non è del tutto casuale…

Per non mettere mai un punto…

Ho cancellato e riscritto le primissime righe di questo editoriale un milione di volte. Vuoi perché troppo formali, vuoi perché desidero siano perfette: certo, la perfezione nel nostro mondo umano e difettoso non esiste, ma nessuno ci impedisce di tentare di avvicinarci a essa.
Se il mio fosse un editoriale qualsiasi, nel quale parlo d’altro e non di me, sarebbe molto più semplice buttar giù frasi su frasi. Invece devo parlare di me e dei miei progetti, perciò rimugino, mentre con lentezza la pagina si riempie di sillabe, mentre i pensieri cercano di mettersi in fila.
Da dove cominciare? Cosa dire? Dove voglio arrivare? Non lo so.

Il mio esordio con Amazon Publishing

Ho più volte immaginato questo momento, il momento perfetto (o quasi) in cui l’avrei detto, il momento perfetto (o quasi) in cui sarei uscita dal mio silenzio dopo mesi e mesi di lavoro.
In quest’anno ho imparato a essere una “donna d’azione”, smettendo di parlare e parlare e parlare. Ho deciso di dare vita ai fatti e i fatti, oggi, dopo tanto tempo, raccontano la storia di Accadde una notte d’estate e della sua autrice cresciuta assieme al proprio romanzo.
Un anno fa non avrei mai sognato un traguardo del genere. Allora mi sembrava già folle l’idea di esordire autonomamente, sola in un mare di scrittori affermati, figuriamoci con una casa editrice come Amazon Publishing! Eppure? Eccomi qui, con una cover e una data di pubblicazione…

error: